Una partenza da Oscar

Teatrix, quest’anno prodotta da On Art A.P.S., apre la nuova stagione con un ospite d’eccezione, Oscar De Summa.

Seduto su una cassa, solo con un microfono davanti a sé, Oscar riesce a prendere in ostaggio da subito l’intera platea. Siamo suoi. Dentro la sua storia.

Un saliscendi di voce, parole, emozioni, musica. Una musica che diventa qualcosa in più perché, mentre Oscar intona quelle canzoni che vestono perfettamente i panni di una generazione, sembra che tutto sia definito, logico, chiaro, scritto sul muro.

La drammaturgia è perfetta e i virtuosismi dell’attore muovono talmente la scena da lasciarci stupiti, quando ci rendiamo conto che Oscar è rimasto lì, seduto per l’intero spettacolo.

Ultimo buio. Gli ostaggi fanno l’unica cosa possibile. Applaudono.

Alcuni si alzano e continuano ad applaudire. A Oscar e alla magia del teatro.

 

Fabio Santandrea

Direttore Artistico

 

Scatti di Claudio Montanari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top